Ministero degli Interni, Ministero della Giustizia e Ministero degli Affari Interni.

Interno , Giustizia e Affari Esteri

  • MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI.

 

Sede: (Palazzo della Farnesina) - Piazzale della Farnesina 1 - Roma.

Questo dicastero costituisce l'organo di attuazione in merito alla politica estera del Governo; esso svolge i compiti che riguardano lo Stato in materia di relazioni economiche, politiche, sociali e culturali con l'estero, di rappresentanza e tutela degli interessi nazionali in sede internazionale, di rapporti con gli altri Stati oltre che con le organizzazioni internazionali, di approntamento e attuazione dell'azione italiana in materia di politica internazionale, di stipulazione e, se necessario, revisione di trattati e convenzioni internazionali, di rappresentanza rispetto all'attuazione dell'attività di politica estera e sicurezza come da Trattato dell'Unione Europea, di ciò che concerne l'emigrazione,  della tutela dei lavoratori e delle collettività italiane all'estero.

  • MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

Sede:  (Palazzo Piacentini) - Via Arenula 70 - Roma.

I compiti svolti da questo dicastero sono quelli ad esso attribuiti dalla Costituzione e dalle leggi e regolamenti per quanto riguarda giustizia, attività giudiziaria, esecuzione delle pene, cooperazione internazionale in materia civile e penale.

Esso svolge, inoltre, compiti amministrativi strettamente legati alla funzione giurisdizionale,        sia nel settore civile che penale: gestione degli archivi notarili, vigilanza su collegi e ordini professionali, raccolta di tutti gli elementi necessari per ciò che riguarda le domande di grazia da proporre al Presidente della Repubblica, amministrazione del casellario, gestione amministrativa del personale e dei beni dell'amministrazione penitenziaria, servizi relativi alla giustizia minorile.

  • MINISTERO DELL'INTERNO

Sede: (Palazzo del Vicinale) - Via A. Depretis 7 - Roma.

Al Ministero dell'Interno spettano i compiti di tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica oltre che di coordinamento delle forze di polizia.

A livello centrale esso è strutturato in cinque dipartimenti (Dip. per gli Affari Interni e Territoriali, Dip. della Pubblica Sicurezza, Dip. per le Libertà Civili e l'Immigrazione, Dip. dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile, Dip. Politiche del Personale dell'Amministrazione Civile e Risorse Strumentali e Finanziarie) e, a livello periferico, con Uffici Territoriali del Governo, Questure, comandi dei Vigili del Fuoco.

Questo dicastero svolge compiti  preparatori e organizzativi a garanzia della regolare costituzione degli organi elettivi degli enti locali oltre che del loro funzionamento, delle consultazioni elettorali, di vigilanza sullo stato civile e sull'anagrafe, di attività di collaborazione con gli enti locali; di tutela dei diritti civili ed altre competenze in ambito di cittadinanza, immigrazione, asilo, confessioni religiose, soccorso pubblico e prevenzione degli incendi.